domenica 26 agosto 2012

203 - Mi fai schifo

Ti ho vista in centro
mi hai fatto schifo
eri morta, imbalsamata
salvati se vuoi, puoi
scappa via da te
getta le mutande alle ortiche
corri nuda lontano dai centri commerciali
piscia sui cerchioni in lega
sputa sui cazzi, sui lazzi e gli intrallazzi
di insicurezze, di  paure di non esser accettata
rifiutata, non sposata, un po' ingrassata
scorri via, sgorga in te
dentro i tuoi occhi avevo visto lampi
con l'elettricità che bagna la figa
spacca la gabbia imposta
e accettata
spacca ogni cosa che ti contunde
ogni sguardo malevolo
ogni bocca melliflua
ogni giudizio temuto
ascolta il lampo che bagna
ascolta la figa
e corri via
corri da me
e mi piacerai
finalmente mi piacerai.

foto di Moldvai Orsi


sabato 18 agosto 2012

202 - Aggregazioni


Non mi interessano ed evito come la peste:
gite e viaggi;
cene;
balli in maschera e non;
riunioni;
appuntamenti;
e ogni altra forma di aggregazione umana.
Sto bene da solo.
Non sopporto nessuno,
neanche me stesso.

Dipinto di Augusto Daolio

giovedì 16 agosto 2012

201 - Illusioni spente

Capezzoli grandi scuri tristi
mi indicano l'uscita
dalla momentanea illusione di un mondo migliore
in uno scambio di sesso per dimenticarci
esco dalla sua casa e dalla sua vita
più disperato di prima
mi rifugio nella mia auto
mi guardo nello specchietto se sto bene
accendo l'autoradio
ascolto i disturbi elettrici
interferenze, stazioni sovrapposte, audiocaos
passo davanti a un bar semideserto con intrattenimento
una cantante dalla voce stridula con urla isteriche
in un'orrenda cover dei vecchi matiabazar
accelero via, svolto per la campagna
mi piace
di notte nelle strade che costeggiano i campi
dal finestrino mi entrano odori di erba e terra
con sguardo perso tra la notte e il niente
spengo i disturbi radiofonici
spengo la mente
guardo nel buio
mi trasformo in un punto di domanda
e scorro via.

lunedì 13 agosto 2012

200 - inseguendo ombre

Vedendo che non sei
ombra
come di giorno
nella notte ti perdi
cerchi le luci
per ritrovare le ombre
per riavere le illusioni
per sentirti qualcuno
per non perderti nel buio
con i tuoi fantasmi.



venerdì 10 agosto 2012

199 - cerco moglie


Cerco moglie morfinomane,
con occhi a capoccia di spillo e bocca semispalancata giorno e notte,
che parli strascicando le parole,
che guardi sempre verso un punto indefinito con sguardo inebetito,
che non chieda niente, che non voglia niente,
che quando la amo abbia la pelle fredda di una morta,
che lo sia abbastanza morta,
che la sua morfina sia io.


giovedì 9 agosto 2012

198 - ineluttabili

Non esiste niente
sono tutte illusioni
che durano un attimo
poi ritorni a vagare
in cerca di nuove illusioni,
nuovi momenti di distrazione.
Incontri persone
ma sono involucri
si afflosciano mentre ci parli,
quasi sempre gonfie di nulla
e piene di sé.
Tutto viene dato per ineluttabile:
siamo così,
non puoi farci niente,
cosa ci vuoi fare,
le cose andranno sempre così.
E così ecco:
vite striscianti,
vermi intestinali,
mosche della carne,
invidie, gelosie, competitività, concorsi,
e stipendi, e bollette.
Con i figli nati morti che massacrano i genitori per il Santo Natale
rimane solo gigimarzullo, immobile nel vuoto.